CANCER TOPICS CLINICAL TRIALS CANCER STATISTICS RESEARCH & FUNDING NEWS ABOUT NCI  
       
   
 

Versione per il paziente (data ultima modifica: 28/8/09)                                                                                   Scarica il PDF
INDICE:

  1. Informazioni generali sul cancro del polmone a piccole cellule
  2. Stadi del cancro del polmone a piccole cellule
  3. Recidiva del cancro del polmone a piccole cellule
  4. Opzioni di trattamento
  5. Opzioni di trattamento a seconda dello stadio:
  6. Opzioni di trattamento per la recidiva del cancro del polmone a piccole cellule
  7. Per saperne di più
  8. A proposito di PDQ
  9. Glossario
  10. Tavola dei collegamenti

Informazioni generali sul cancro del polmone a piccole cellule
Punti chiave per questa sezione:

  • Il carcinoma polmonare a piccole cellule (small cell lung cancer, SCLC) è una malattia in cui nascono e si sviluppano, nei tessuti sani del polmone, un numero crescente di cellule maligne (cancro).

  • Ci sono due tipi di cancro del polmone a piccole cellule.

  • Il fumo di tabacco è il fattore di rischio più importante per lo sviluppo del cancro del polmone a piccole cellule.

  • I sintomi potenziali di tumore del polmone a piccole cellule sono tosse, dolore toracico e respiro affannoso.

  • I test e le procedure che esaminano i polmoni sono utilizzati per rilevare (trovare), diagnosticare e stadiare il carcinoma polmonare a piccole cellule.

  • Alcuni fattori influenzano la prognosi (probabilità di guarigione) e le possibilità di trattamento. Per la maggior parte dei pazienti con carcinoma polmonare a piccole cellule, i trattamenti attuali non sono in grado di guarirli dal loro cancro.

Il cancro del polmone a piccole cellule (in inglese: small cell lung cancer, dai cui SCLC) è una malattia in cui le cellule maligne (il cancro) derivano dalle cellule normali che formano il polmone.

I polmoni sono una coppia di organi coni responsabili della respirazione che si trovano all’interno del torace. I polmoni portano l’ossigeno all’interno del corpo, mentre s’inspira, e rilasciano anidride carbonica, un prodotto di scarto delle cellule del corpo, mentre si espira. Ogni polmone ha delle sezioni chiamate lobi. Il polmone sinistro ha due lobi, il polmone destro è leggermente più grande ed ha tre lobi. Due tubi, chiamati bronchi principali, si staccano dalla trachea e arrivano uno al polmone di destra e l’altro a quello di sinistra. I bronchi principali sono a volte coinvolti nello sviluppo del cancro del polmone. Piccole sacche d'aria chiamate alveoli e piccoli tubi chiamati bronchioli compongono l'interno dei polmoni.

Una sottile membrana chiamata pleura copre la parte esterna di ciascun polmone e riveste la parete interna della cavità toracica. Questo crea un sacco chiamato cavità pleurica. La cavità pleurica contiene normalmente una piccola quantità di liquido che aiuta i polmoni a muoversi agevolmente all’interno del torace quando si respira.

Ci sono due tipi di tumore del polmone: il carcinoma polmonare a piccole cellule (o small cell lung cancer, SCLC) e il carcinoma polmonare non a piccole cellule (o non-small cell lung cancer, NSCLC). Questo documento fornisce informazioni sul cancro del polmone a piccole cellule.

Ci sono due tipi di cancro del polmone a piccole cellule.
Questi due tipi prendono il loro nome dal tipo di cellule trovate nel cancro e da come esse appaiono al microscopio:

 
 
Carcinoma a piccole cellule (microcitoma o carcinoma a cellule d'avena)
Carcinoma misto a piccole cellule
 
 
 

Il fumo di tabacco è il fattore di rischio principale per sviluppare il cancro del polmone a piccole cellule. Il fumo di sigaretta è la causa più comune di cancro del polmone. I fattori di rischio per il cancro del polmone a piccole cellule includono:

  • fumo di sigaretta, sigaro o pipa, per fumatori ed ex fumatori.
  • esposizione a fumo passivo.
  • esposizione ad asbesto e radon.

I possibili sintomi del cancro del polmone a piccole cellule includono la tosse, il dolore toracico e la dispnea (fiato corto). Questi ed altri sintomi possono essere causati dal cancro del polmone a piccole cellule o da altre condizioni. Bisognerebbe consultare un medico se si accusano alcuni dei seguenti disturbi:

  • Tosse persistente
  • Dispnea (respiro affannoso)
  • Dolori toracici persistenti
  • Respiro ansimante
  • Emissione di sangue con la tosse
  • Raucedine
  • Gonfiore della faccia e del collo
  • Perdita di appetito
  • Inspiegata perdita di peso
  • Stanchezza insolita

Vari esami vengono utilizzati per scoprire e diagnosticare il cancro del polmone a piccole cellule.
I seguenti esami o accertamenti possono aiutare a diagnosticare il cancro del polmone a piccole cellule:

 
 
Esame fisico e storia clinica: si tratta di una visita accurata che ha lo scopo di controllare lo stato generale di salute, l’eventuale presenza di segni della malattia, come gonfiori o qualunque altra cosa che possa sembrare anomala. Dovrà inoltre essere raccolta la storia delle abitudini igieniche del paziente e delle malattie del passato e dei relativi trattamenti.
Raggi X del torace: è una radiografia degli organi e delle ossa che si trovano nel torace. Un raggio X è un fascio di energia che può passare attraverso il corpo e fissarsi su una pellicola, realizzando un quadro delle strutture interne del corpo.
TC (TAC) del cervello, del torace e dell’addome: una procedura che consente una serie d’immagini dettagliate delle strutture interne dell'organismo, prese da angoli diversi. Le immagini sono realizzate da un computer collegato a una macchina a raggi X. Un mezzo di contrasto può essere iniettato in vena o ingerito, per far sì che gli organi o tessuti appaiano più chiaramente. Questa procedura è chiamata anche tomografia computerizzata, o tomografia assiale computerizzata.
PET (tomografia a emissione di positroni): una nuova ed efficace procedura per scovare cellule tumorali maligne nel corpo. Una piccola quantità di glucosio radioattivo (zucchero) è iniettata in vena. La macchina PET ruota intorno al corpo e fa una foto di come il glucosio è utilizzato nel corpo. Le cellule neoplastiche appaiono brillanti nella foto perché sono più attive e consumano più glucosio di quelle normali.
Citologia dell'espettorato: l'uso di un microscopio permette di evidenziare la presenza o meno di cellule cancerose nello sputo (muco fuoriuscito dai polmoni con la tosse). Test di laboratorio: procedure cliniche che esaminano campioni di sangue, urina, o altre sostanze o tessuti del corpo, per diagnosticare, pianificare e controllare il trattamento, o monitorare l'evoluzione della malattia nel tempo.
Broncoscopia: una procedura atta a guardare dentro la trachea e le grosse vie aeree nel polmone, per la ricerca di eventuali aree anormali. Il broncoscopio viene inserito attraverso il naso o la bocca nella trachea e i polmoni. Il broncoscopio è un strumento sottile e flessibile a forma di tubo con una luce e delle lenti per la visualizzazione. Esso può anche essere utile per prelevare campioni di tessuto, che sono poi controllati al microscopio per individuare eventuali segni del cancro.
Aspirazione con ago sottile, biopsia del polmone, agoaspirazione: consiste nella rimozione di tessuto o di liquido dai polmoni utilizzando un ago sottile. Una TAC, un’ecografia, o una qualunque altra procedura di imaging viene utilizzata per individuare il tessuto anormale o il liquido eventualmente presente nei polmoni. Una piccola incisione nella pelle può essere effettuata e l'ago per la biopsia inserito nel tessuto anomalo o nei fluidi organici. Il campione viene rimosso con l'ago ed inviato al laboratorio. Un patologo valuta poi il campione al microscopio per cercare eventuali cellule tumorali. Dopo la procedura viene eseguita una radiografia del torace per assicurarsi che non vi siano perdite di aria dal polmone al cavo pleurico.
Toracoscopia: una procedura chirurgica per esaminare gli organi all'interno del torace e per verificare la presenza di aree anomale. Un’incisione (taglio) è fatta tra due costole, e il toracoscopio è inserito nel torace. Il toracoscopio è un sottile strumento simile a un tubo con una luce e lenti per la visualizzazione. Esso può anche essere utilizzato per rimuovere campioni di tessuto o campioni dei linfonodi, che sono poi analizzati al microscopio per individuare eventuali segni della presenza di un cancro. In alcuni casi, questa procedura viene utilizzata per rimuovere una parte dell'esofago o dei polmoni. Se alcuni tessuti, organi o linfonodi non possono essere raggiunti, può essere fatta una toracotomia, che consiste in una incisione più grande tra le costole ed il torace.
Toracentesi: consiste nella rimozione di liquido eventualmente presente nello spazio tra il rivestimento del torace (pleura parietale) e quello del polmone (pleura viscerale) utilizzando un ago. Un patologo analizza il liquido al microscopio alla ricerca di cellule tumorali.
 
  Alcuni fattori influenzano la prognosi (possibilità di guarigione) e la scelta del trattamento.

La prognosi (probabilità di guarigione) e le opzioni di trattamento dipendono dai seguenti fattori:

  • Lo stadio del tumore (se è confinato nella sola cavità toracica o si è già diffuso in altre sedi del corpo).

  • Il sesso del paziente e la sua salute in generale.

  • Il livello ematico di lattico-deidrogenasi (LDH), una sostanza che si trova nel sangue e che può far sospettare un cancro quando il suo livello è superiore al normale.

I trattamenti attuali non guariscono la maggior parte dei pazienti con cancro del polmone a piccole cellule.

Se la diagnosi è di cancro, bisognerebbe considerare la possibilità di partecipare ad una delle molteplici sperimentazioni cliniche che vengono fatte per migliorare le cure. Le sperimentazioni cliniche hanno luogo nella maggior parte degli Stati Uniti nei pazienti con cancro del polmone a piccole cellule in qualsiasi stadio. Informazioni sulle sperimentazioni cliniche in corso sono disponibili dal sito Web del NCI.


Stadi del cancro del polmone a piccole cellule
Punti chiave per questa sezione

Dopo la diagnosi di cancro del polmone a piccole cellule, vengono effettuati ulteriori accertamenti per scoprire se le cellule del cancro si sono diffuse al torace o alle altre parti del corpo. Ci sono tre modi con cui il cancro si diffonde nel corpo.
I seguenti stadi vengono utilizzati per il cancro del polmone a piccole cellule:

  1. Stadio Limitato
  2. Stadio Diffuso

Dopo che il cancro del polmone a piccole cellule è stato diagnosticato, sono richiesti ulteriori accertamenti per stabilire se le cellule tumorali sono diffuse solo all'interno del torace o anche in altre parti del corpo. Il processo utilizzato per scoprire se il cancro si è diffuso ai polmoni o in altre parti del corpo è chiamato stadiazione. Le informazioni raccolte dal processo di stadiazione consentono di determinare lo stadio della malattia. E 'importante conoscere lo stadio per pianificare il trattamento. Alcuni dei test usati per diagnosticare un carcinoma polmonare non a piccole cellule sono anche utilizzati anche per determinare lo stadio della malattia (vedere la sezione Informazioni generali). Altri test e procedure diagnostiche che possono essere utilizzate nel processo di stadiazione sono i seguenti:

Esami di laboratorio: procedure mediche che esaminano campioni di tessuto, sangue, urina o altre sostanze del corpo. Questi test aiutano a diagnosticare la malattia, pianificare e controllare il trattamento o monitorare la malattia nel corso del tempo.

L'aspirazione del midollo osseo e la biopsia: la rimozione di midollo osseo, sangue, e di un piccolo pezzo di osso mediante l'inserimento di un ago cavo nella pelvi o nello sterno. Un patologo esamina midollo osseo, sangue e ossa al microscopio per cercare segni della presenza di un cancro.

MRI (risonanza magnetica): una procedura che utilizza campi magnetici, onde radio, e un computer per fornire una serie d’immagini dettagliate delle strutture interne del corpo, come il cervello. Questa procedura è anche chiamata risonanza magnetica nucleare (NMRI).

Ecografia endoscopica (EUS): una procedura in cui un endoscopio è inserito nel corpo. L’ endoscopio è un sottile strumento tubulare con una luce e lenti per la visualizzazione. Una sonda alla fine dell'endoscopio viene utilizzata per far rimbalzare le onde sonore ad alta energia (ultrasuoni) su tessuti o organi interni in modo di creare eco. Gli echi formano un'immagine dei tessuti corporei detta sonogramma. Questa procedura è anche chiamata endosonografia. L’EUS può essere utilizzata per guidare l'aspirazione con ago sottile (FNA) del polmone, dei linfonodi, o di altre zone del torace.

Biopsia linfonodale: l’ablazione di tutto o di una parte di un linfonodo. Un patologo esamina il tessuto biopsiato al microscopio alla ricerca di cellule tumorali.

Scintigrafia ossea: una procedura per verificare se ci sono nelle ossa cellule in rapida divisione, come sono le cellule tumorali. Una piccola quantità di materiale radioattivo viene iniettato in vena, viaggiando attraverso il flusso sanguigno, concentrandosi nelle ossa con la possibilità di essere rilevato da uno scanner.

Ci sono tre modi in cui il cancro si diffonde nel corpo. Le tre modalità di diffusione del cancro nel corpo sono le seguenti:

  • Attraverso i tessuti. Il tumore invade direttamente il tessuto circostante normale.
  • Attraverso il sistema linfatico. Il tumore invade il sistema linfatico e arriva, attraverso i vasi linfatici, in altri luoghi del corpo.
  • Attraverso il sangue. Il tumore invade le vene e i capillari e arriva, attraverso il sangue, in altri luoghi nel corpo.

Quando le cellule del cancro si allontanano dal tumore primitivo (primario) e viaggiano attraverso la linfa o il sangue fino a raggiungere altre sedi del corpo, possono formare un altro tumore (secondario). Questo processo è chiamato metastatizzazione. Il tumore secondario (metastatico) è lo stesso tipo di tumore, uguale al tumore primario. Ad esempio, se il tumore al seno si diffonde alle ossa, le cellule del cancro alle ossa sono in realtà cellule di carcinoma mammario. La malattia è il cancro della mammella metastatico, non un cancro alle ossa.

I seguenti stadi sono usati per il cancro del polmone a piccole cellule:

  1. Stadio Limitato. Nello stadio limitato, il cancro si trova solamente in un polmone, nei tessuti tra i polmoni e vicino ai linfonodi. I linfonodi sono piccole strutture a forma di fagiolo diffuse in tutto il corpo. Filtrano le sostanze in un fluido chiamato linfa e combattono le infezioni e le malattie.
  2. Stadio Esteso. Nello stadio esteso, il cancro si è diffuso nel torace al di fuori del polmone da cui ha avuto origine, o alle altre parti del corpo.

Recidiva del cancro del polmone a piccole cellule

Per recidiva del cancro del polmone a piccole cellule s’intende un cancro che manifesta una recidiva (ripresa di malattia) dopo che è stato trattato efficacemente. Il cancro può recidivare al torace, al sistema nervoso centrale, o in altre parti del corpo.


Opzioni di trattamento, aspetti generali
Punti chiave per questa sezione:

•  Ci sono diversi tipi di trattamento per pazienti con cancro del polmone a piccole cellule.

•  Vengono utilizzati cinque tipi di trattamento standard:

  • Chirurgia
  • Chemioterapia
  • Radioterapia
  • Terapia laser
  • Posizionamento di stent

• Vi sono poi nuovi tipi di trattamento in fase di sperimentazione in studi clinici.

• I pazienti possono voler partecipare a una sperimentazione clinica.

• I pazienti possono entrare negli studi clinici prima, durante o dopo l'inizio del loro trattamento.

• Possono essere necessari test di follow-up.

Ci sono diversi tipi di trattamento per i pazienti con cancro del polmone a piccole cellule.
Differenti tipi di trattamento sono disponibili per i pazienti con cancro del polmone a piccole cellule. Alcuni trattamenti sono standard (il trattamento attualmente praticato), altri sono in fase di sperimentazione in studi clinici. Uno studio clinico con trattamento sperimentale è uno studio di ricerca pensato per aiutare a migliorare i trattamenti attuali o per ottenere informazioni sulle nuove terapie per i pazienti con cancro. Quando studi clinici dimostrano che un nuovo trattamento è migliore rispetto al trattamento standard, il nuovo trattamento potrà diventare il trattamento standard. I pazienti possono voler partecipare a una sperimentazione clinica. Alcuni studi clinici sono aperti solo ai pazienti che non hanno iniziato il trattamento.

Vengono impiegati cinque tipi di trattamento standard:

Chirurgia La chirurgia può essere indicata se il tumore si trova solo in un polmone e nei linfonodi vicini. Poichè questo tipo di cancro è di solito presente in entrambi i polmoni, la chirurgia da sola non è usata di frequente. Di tanto in tanto, l'intervento chirurgico può essere utilizzato per determinare l’esatto tipo di cancro del paziente. Durante l'intervento chirurgico, il medico rimuoverà anche i linfonodi per vedere se essi contengono il cancro. Anche se il chirurgo rimuove tutto il tumore che può essere visto al momento dell'operazione, alcuni pazienti possono essere sottoposti a chemioterapia o radioterapia dopo un intervento chirurgico per distruggere le eventuali cellule tumorali rimaste. Il trattamento somministrato dopo l'intervento chirurgico, per ridurre il rischio che il tumore si ripresenti, prende il nome di terapia adiuvante.

Chemioterapia La chemioterapia è il trattamento del cancro che usa farmaci per fermare la crescita delle cellule tumorali, sia uccidendole sia impedendone la divisione e moltiplicazione. Quando la chemioterapia è assunta per bocca o per iniezione in vena o nel muscolo, i farmaci entrano nel flusso sanguigno e possono raggiungere le cellule tumorali in tutto il corpo (chemioterapia sistemica). Quando la chemioterapia è inserita direttamente nella colonna spinale, un organo, o una cavità del corpo, come l'addome, essa agisce principalmente sulle cellule neoplastiche presenti in quella regione (chemioterapia loco regionale). Il modo in cui la chemioterapia è somministrata dipende dal tipo e dallo stadio del tumore.

Radioterapia La radioterapia è un trattamento del cancro che usa raggi-X ad alta energia o altri tipi di radiazioni per distruggere le cellule tumorali o impedire loro di crescere. Ci sono due tipi di radioterapia. La radioterapia esterna utilizza una macchina per inviare le radiazioni al cancro attraverso il corpo. La radioterapia interna utilizza una sostanza radioattiva sigillata in aghi, semi, fili, o cateteri che sono inseriti direttamente nel tumore o vicino a esso. Può anche essere fatta un’irradiazione cranica profilattica (radioterapia al cervello per ridurre il rischio che il cancro si diffonda al cervello). Il modo in cui la radioterapia è somministrata dipende dal tipo e dallo stadio del tumore.

Terapia laser La terapia laser è un trattamento del cancro che utilizza un raggio laser (uno stretto fascio di luce intensa) per uccidere le cellule tumorali.

Posizionamento endoscopico di stent Un endoscopio è un sottile strumento a forma di tubo flessibile utilizzato per guardare dentro i tessuti del corpo. Un endoscopio possiede una sorgente luminosa e una lente per la visione e può essere utilizzato per inserire uno stent in una struttura del corpo in modo da mantenerla aperta. Il posizionamento endoscopico dello stent può essere utilizzato per aprire una via aerea bloccata da tessuti anomali.

Nuovi tipi di trattamento sono in fase di sperimentazione in studi clinici.  Informazioni su studi clinici in corso negli USA sono disponibili sul sito Web del NCI. I pazienti possono voler valutare l’opportunità di partecipare a una sperimentazione clinica. Per alcuni pazienti, prendere parte a una sperimentazione clinica può essere la scelta migliore. Gli studi clinici sono parte del processo di ricerca sul cancro. Gli studi clinici sono fatti per scoprire nuovi trattamenti contro il cancro, e se questi sono sicuri ed efficaci o addirittura superiori al trattamento standard. Molti dei trattamenti standard per il cancro oggi utilizzati si basano su precedenti studi clinici. I pazienti che partecipano a una sperimentazione clinica possono ricevere il trattamento standard o essere tra i primi a ricevere un nuovo trattamento. I pazienti che partecipano a sperimentazioni cliniche contribuiscono a migliorare il modo in cui il cancro verrà trattato in futuro. Anche quando gli studi clinici non portano a nuovi trattamenti efficaci, essi comunque rispondono a importanti questioni mediche e portano avanti la ricerca.I pazienti possono entrare negli studi clinici prima, durante o dopo l'inizio del trattamento del loro cancro. Alcuni studi clinici includono solo i pazienti che non hanno ancora ricevuto il trattamento. Altri studi testano trattamenti per i pazienti il cui tumore non è migliorato dopo una prima terapia. Ci sono anche studi clinici che testano nuovi modi per impedire che il cancro si ripresenti (prevenire le ricadute) o per ridurre gli effetti collaterali del trattamento del cancro. Gli studi clinici sono in corso in molte parti degli Stati Uniti.

Test di follow-up possono essere necessari. Alcuni dei test che sono stati fatti per la diagnosi del cancro o per determinare lo stadio del cancro possono essere ripetuti. Alcuni test saranno ripetuti in modo da valutare come un certo trattamento in atto funziona. La decisione sull'opportunità di continuare, cambiare o interrompere il trattamento in corso può essere basato sui risultati di questi test. Questo processo di rivalutazione è talvolta chiamato ri-stadiazione. Alcuni test continuano ad essere effettuati con una certa regolarità, dopo che il trattamento è terminato. I risultati di questi test possono dimostrare se la condizione clinica del paziente è cambiata o se il tumore si è ripresentato (recidiva). Questi test sono a volte chiamati test di follow-up o check-up.

 

Opzioni terapeutiche a seconda dello stadio

Stadio limitato del cancro del polmone a piccole cellule
Il trattamento dello stadio limitato del cancro del polmone a piccole cellule può includere:

  • Combinazione di chemioterapia e radioterapia al torace. In seguito, la radioterapia al cervello può essere somministrata a pazienti con risposta completa.
  • Chemioterapia da sola per pazienti con problemi polmonari o che sono molto malati. La radioterapia al cervello può essere somministrata successivamente a pazienti con risposta completa.
  • Chirurgia seguita da chemioterapia o chemioterapia più radioterapia del torace. La radioterapia al cervello può essere somministrata successivamente a pazienti con risposta completa. 
  • Sperimentazione clinica di nuovi chemioterapici, o nuove modalità chirurgiche e radioterapiche.

 

Stadio diffuso del cancro del polmone a piccole cellule
Il trattamento dello stadio diffuso del cancro del polmone a piccole cellule include:

  • Chemioterapia. La radioterapia al cervello può essere praticata successivamente ai pazienti con risposta completa.
  • La radioterapia al cervello, colonna vertebrale, osso, o in altre parti del corpo in cui il tumore si è diffuso, come terapia palliativa per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita.
  • Sperimentazione clinica di nuovi trattamenti di chemioterapia.hemioterapia.

 

Opzioni terapeutiche per la recidiva del cancro del polmone a piccole cellule
Il trattamento della recidiva del cancro del polmone a piccole cellule include:

  • Chemioterapia
  • Radioterapia palliativa per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita.
  • Terapia laser, posizionamento di stent per mantenere aperte le vie respiratorie, e / o radioterapia interna come terapia palliativa per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita.
  • Sperimentazione clinica di nuovi trattamenti di chemioterapia.adioterapia palliativa per alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita.

Per saperne di più
Informazioni telefoniche
Per ulteriori informazioni, i residenti negli Stati Uniti possono chiamare il Servizio Informazioni sul Cancro del National Cancer Institute (NCI) al numero verde 1-800-4-CANCER (1-800-422-6237) dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 16:30. I sordomuti con equipaggiamento TTY possono chiamare il numero 1-800-332-8615. La chiamata è gratis ed uno specialista risponderà alle vostre domande.

Siti Web ed Organizzazioni
Il sito Web Cancer.gov del NCI fornisce accesso online alle informazioni sul cancro, sperimentazioni cliniche, e altri siti Web e organizzazioni che offrono appoggio e risorse per pazienti affetti da cancro e le loro famiglie. Ci sono anche molti altri luoghi dove si possono ottenere informazioni sul trattamento del cancro ed i servizi. Gli ospedali locali potrebbero avere informazioni su agenzie locali e regionali che offrono informazioni su come raggiungere e tornare dal luogo del trattamento, su come ricevere assistenza domiciliare ed affrontare i problemi legati alla terapia del cancro.

Pubblicazioni
Il NCI possiede libretti ed altro materiali per pazienti, medici e pubblico. Queste pubblicazioni discutono i tipi di cancro, i metodi di trattamento del cancro, come affrontare il cancro e le sperimentazioni cliniche. Alcune pubblicazioni forniscono informazioni sulle sperimentazioni, le cause e la prevenzione, statistiche sul cancro, e le attività di ricerca del NCI. I materiali del NCI su questi ed altri argomenti possono essere ordinati online o stampati direttamente dalle Pubblicazioni del NCI.

Questi materiali possono anche essere ordinati per telefono gratuitamente dal Servizio Informazioni sul Cancro al numero verde 1-800-4-CANCER (1-800-422-6237), TTY allo 1-800-332-8615.

Aiuto in diretta
Il servizio "LiveHelp" (Aiuto in diretta) del NCI, un programma disponibile su diversi siti Web dell'Istituto, fornisce agli utenti di Internet la possibilità di chattare online con uno Specialista. Il servizio è disponibile dalle 9:00 alle 22:00, dal lunedì al venerdì. Gli Specialisti possono aiutare gli utenti di Internet a trovare informazioni sui siti Web del NCI e rispondere a quesiti sul cancro.

Informazioni per posta
Per ulteriori informazioni dal NCI, scrivi a questo indirizzo:
National Cancer Institute
Office of Communications
31 Center Drive, MSC 2580
Bethesda, MD 20892-2580, USA


A proposito di PDQ
PDQ è un database sul cancro disponibile su Cancer.gov. PDQ è il database di informazioni sul cancro del National Cancer Institute (NCI). La maggior parte delle informazioni contenute nel PDQ sono disponibili online su Cancer.gov, il sito Web del NCI. PDQ è fornito come servizio del NCI. Il NCI fa parte degli Istituti Nazionali della Salute, il punto focale del governo federale americano per la ricerca biomedica. Il PDQ contiene riassunti informativi sul cancro. Il database di PDQ contiene riassunti sulle ultime informazioni pubblicate a proposito di prevenzione del cancro, scoperta, genetica, trattamento, cura di supporto, e medicina complementare ed alternativa. La maggior parte dei riassunti sono disponibili in due versioni. Le versioni per professionisti forniscono informazioni dettagliate scritte con linguaggio tecnico. Le versioni per i pazienti sono scritte con un linguaggio di facile comprensione, non tecnico. Entrambe le versioni forniscono informazioni aggiornate ed accurate. I riassunti informativi PDQ sono sviluppati da esperti del cancro e rivisti regolarmente. Commissioni editoriali costituite da esperti in Oncologia e specialisti hanno il compito di redigere e di aggiornare i riassunti informativi sul cancro. I riassunti vengono regolarmente rivisti per effettuare cambiamenti non appena nuove informazioni diventano disponibili. La data su ciascun riassunto ("data ultima modifica") indica quando è avvenuta l'ultima modifica. Il PDQ contiene anche informazioni sulle sperimentazioni cliniche. Prima d'iniziare un trattamento, i pazienti dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di prendere parte ad una sperimentazione clinica. Una sperimentazione clinica è un studio per rispondere ad un quesito scientifico, come, ad esempio, se un trattamento è migliore di un altro. Le sperimentazioni si basano su studi passati e su quanto si è appreso in laboratorio. Ogni sperimentazione risponde a certe domande scientifiche in modo da trovare modi nuovi e migliori di aiutare i pazienti di cancro. Durante il trattamento con le sperimentazioni cliniche, vengono raccolte informazioni su nuovi trattamenti, i rischi che ne derivano, ed in che misura saranno efficaci. Se una sperimentazione clinica dimostra che un nuovo trattamento è migliore di uno correntemente utilizzato, il nuovo trattamento può diventare "standard". Liste delle sperimentazioni cliniche sono incluse nei PDQ e sono disponibili online su Cancer.gov. Descrizioni delle sperimentazioni sono disponibili nelle versioni per professionisti e per pazienti. Nei PDQ c'è anche una lista di molti oncologi che prendono parte alle sperimentazioni cliniche. Per ulteriori informazioni, chiama il Servizio Informazioni sul Cancro 1-800-4-CANCER (1-800-422-6237); TTY all'1 - 800-332-8615.

Glossario sul Cancro

Addome - area del corpo che contiene il pancreas, lo stomaco, gli intestini, il fegato, la cistifellea ed altri organi.
Agoaspirazione - rimozione di tessuto o fluido con un ago per esaminarlo al microscopio. Chiamata anche agobiopsia.
Alveoli - piccoli sacchi di aria alla fine dei bronchioli nei polmoni.
Asbesto - sostanza naturale fatta di piccolissime fibre. Le fibre possono provocare il cancro.
Biopsia - rimozione di cellule o tessuti da esaminare al microscopio. Quando viene rimosso solamente un campione di tessuto, la procedura è una biopsia in senso stretto. Quando viene rimosso un rigonfiamento intero o un'area sospetta, la procedura è una biopsia a seguito di intervento chirurgico di asportazione. Quando un campione di tessuto o fluido viene rimosso con un ago, la procedura è chiamata "agobiopsia".
Biopsia del midollo osseo - rimozione di un campione di tessuto dal midollo osseo con ago, per esaminarlo al microscopio.
Bronchi - grandi passaggi dell'aria che viene condotta dalla trachea ai polmoni.
Bronchioli - piccole ramificazioni dei bronchi all'interno dei polmoni.
Broncoscopia - procedura che prevede l'inserimento di un tubo sottile e leggero attraverso il naso o la bocca. Lo strumento permette di esaminare l'interno della trachea e dei bronchi principali (vie aeree che conducono al polmone). La broncoscopia può essere usata per scoprire la presenza di cancro o per effettuare alcune procedure terapeutiche.
Cancro - termine usato per un vasto gruppo di malattie caratterizzate da cellule anormali che si dividono in modo incontrollato. Le cellule del cancro possono invadere i tessuti vicini e diffondersi, attraverso la circolazione del sangue e del sistema linfatico, alle altre parti del corpo.
Cancro del polmone a piccole cellule - tipo di cancro del polmone nel quale le cellule appaiono piccole e tonde se osservate al microscopio. Chiamato anche microcitoma.
Cancro del polmone non a piccole cellule - gruppo di tumori polmonari che includono il carcinoma spinocellulare, l'adenocarcinoma, ed il carcinoma a grandi cellule.
Carcinoma a grandi cellule - gruppo di cancri del polmone in cui le cellule sono grandi e anormali, se esaminate al microscopio.
Cavità pleurica - spazio incluso nella pleura (tessuto sottile che ricoprire i polmoni e limita la parete interna della cavità toracica).
Cellula - l'unità individuale che costituisce tutti i tessuti del corpo. Tutti gli esseri viventi sono fatti di una o più cellule.
Chemioterapia - trattamento con medicinali anticancro.
Chemioterapia di combinazione - trattamento che utilizza più di un medicinale anticancro.
Chirurgia - procedura (operazione) atta a rimuovere o curare una parte del corpo (a volte utilizzata anche a fini diagnostici per scoprire se c'è traccia di malattia).
Diagnosi - processo di identificazione di una malattia dai segni e dai sintomi.
Espettorato - muco e altre sostanze emesse dai polmoni con la tosse.
Fattore di rischio - tutto quello che aumenta la possibilità di una persona di sviluppare una malattia, incluse sostanze, agenti fisici, alterazioni genetiche, caratteristiche, abitudini, o condizioni.
Esami di Imaging - tests che producono immagini di aree del corpo.
Incisione - taglio fatto nel corpo per compiere un intervento chirurgico.
Infezione - invasione e moltiplicazione di germi nel corpo. Le infezioni possono interessare qualsiasi parte del corpo, e l'infezione può essere localizzata o sistemica (diffusa a tutto il corpo). I germi possono essere batteri, virus, lieviti, o funghi. Possono provocare febbre ed altri problemi a seconda dell'area interessata dall'infezione. Quando il sistema immunitario naturale del corpo è forte, questo può combattere con successo i germi e prevenire le infezione. I trattamenti del cancro possono però indebolirlo.
Linfa - fluido quasi incolore che scorre nel sistema linfatico e trasporta le cellule che aiutano a combattere le infezioni (globuli bianchi). Chiamato anche liquido linfatico.
Linfonodo - massa rotonda di tessuto linfatico circondata da una capsula di tessuto connettivo. I linfonodi filtrano la linfa (liquido linfatico), e immagazzinano linfociti (un tipo di globuli bianchi). Sono localizzati lungo i vasi linfatici. Chiamati anche ghiandole linfatiche.
Lobo - porzione di un organo, come nel fegato, nel polmone, nella tiroide, o nel cervello.
Maligno - canceroso; una crescita con tendenza ad invadere e distruggere il tessuto circostante e a diffondersi alle altre parti del corpo.
Microcitoma - un tipo di cancro del polmone nel quale le cellule sembrano chicchi di avena, quando osservate al microscopio. Chiamato anche cancro del polmone a piccole cellule.
Parete toracica - muscoli, ossa, e articolazioni che circondano i polmoni ed il mediastino.
PET - scansione tomografica ad emissione di positroni. Un'immagine computerizzata dell'attività metabolica dei tessuti del corpo usata per determinare la presenza della malattia.
Pleura - un strato sottile di tessuto che copre i polmoni e la parete della cavità toracica per proteggere e consentire il movimento dei polmoni nella cavità toracica. Una piccola quantità di fluido che funge da lubrificante, permette ai polmoni di muoversi liberamente all'interno del torace durante la respirazione.
Prognosi - la conseguenza probabile o il decorso di una malattia; l'opportunità di guarigione o recidiva.
Qualità della vita - il godimento complessivo della vita. Molte sperimentazioni cliniche misurano aspetti del senso di benessere di un individuo e l'abilità a compiere diversi compiti per stimare gli effetti del cancro e del suo trattamento sulla qualità della vita.
Radiazione - energia rilasciata in forma di particelle o onde elettromagnetiche. Fonti comuni di radiazione includono il radon, i raggi cosmici provenienti dallo spazio esterno, ed i raggi X usati a scopo medico.
Radiazione a fascio esterno - radioterapia che utilizza un macchinario per indirizzare i raggi ad alta energia al cancro. Chiamata anche radiazione esterna.
Radiazione cranica profilattica - radioterapia alla testa per ridurre il rischio che il cancro si diffonda al cervello.
Radiazione esterna - radioterapia che usa un macchinario che indirizza radiazioni ad alta energia contro il cancro. E' anche chiamata radiazione a fascio esterno.
Radiazione interna - procedura per mezzo della quale del materiale radioattivo, sigillato in aghi, semi, fili o cateteri, viene immesso direttamente all'interno del tumore o vicino ad esso. Chiamata anche brachiterapia o radioterapia da impianto o radioterapia interstiziale.
Radioattivo - che emana radiazione.
Radioisotopo - elemento instabile che emette radiazioni mentre si rompe. I radioisotopi possono essere usati nell'effettuazione di esami diagnostici (scintigrafie) o come trattamento del cancro.
Radioterapia - uso di radiazioni ad elevata energia (dai raggi X, ai gamma e ai neutroni), che ha lo scopo di distruggere le cellule del cancro e ridurre le dimensioni del tumore. La radiazione può provenire da un macchinario esterno al corpo (radioterapia a fascio esterno), o da sostanze chiamati radioisotopi. I radioisotopi producono radiazioni e possono essere sistemati all'interno del tumore o vicino ad esso. Questo tipo di radioterapia viene chiamata radioterapia interna, radioterapia da impianto, radioterapia interstiziale, o brachiterapia. La radioterapia sistemica utilizza una sostanza radioattiva, come un anticorpo monoclonale radiomarcato che circola in tutto il corpo.
Radon - gas radioattivo rilasciato dall'uranio, una sostanza che si trova nel suolo e nella roccia. Respirare troppo radon può danneggiare le cellule del polmone e causarne il cancro.
Raggi X - un tipo di radiazione ad elevata energia. In piccole dosi, i raggi X vengono impiegati per diagnosticare le malattie, riproducendo immagini dell'interno del corpo. In dosi elevate, vengono utilizzati per curare il cancro.
Recidiva - la ricomparsa del cancro, nello stesso luogo di quello originale (primario), o da un'altra parte, dopo che il tumore è stato asportato.
Risposta completa - la scomparsa di tutti i segni del cancro in risposta al trattamento. Questo non significa sempre che il cancro è stato completamente debellato. Chiamata anche remissione completa.
RM risonanza magnetica - procedura nella quale un magnete collegato ad un computer viene usato per creare immagini dettagliate di aree del corpo. Chiamata anche risonanza magnetica nucleare.
Scansione con radionuclidi - esame che produce immagini di parti interne del corpo. Al paziente viene somministrata (endovena o per os) una piccola quantità di materiale radioattivo; un macchinario chiamato scanner misura la radioattività negli organi d'interesse.
Sintomo - disturbo che una persona ammalata lamenta. Alcuni esempi di sintomi sono il mal di testa, la febbre, la stanchezza, la nausea, il vomito ed il dolore.
Sistema nervoso centrale SNC - il cervello e la colonna vertebrale.
Sperimentazione clinica - studio di ricerca che esamina l'efficacia dei trattamenti medici o di altri interventi sulle persone. Tali studi esaminano nuovi metodi di screening, prevenzione, diagnosi, o trattamento di una malattia. Lo studio può essere portato avanti in una clinica o in un'altra struttura medica. La sperimentazione clinica è chiamata anche studio clinico.
Stadiare - effettuare esami clinici utili a valutare l'estensione del cancro, e soprattutto se la malattia si è diffusa dal luogo originale alle altre parti del corpo. È importante conoscere lo stadio della malattia per pianificare il trattamento migliore.
Stadio - l'estensione di un cancro nel corpo, (es. se la malattia si è diffusa dal luogo originale alle altre parti del corpo).
Stadio diffuso del cancro del polmone a piccole cellule - cancro che si è diffuso al di fuori del polmone agli altri tessuti nel torace o alle altre parti del corpo.
Stadio limitato del cancro del polmone a piccole cellule - cancro diffuso ad un polmone e ai linfonodi vicini.
TAC o TC - scansione tomografica computerizzata. Si tratta di una serie di immagini dettagliate di diverse aree del corpo, prese da più angolature; le immagini sono ricostruite da un computer collegato ad un macchinario a raggi X. Chiamata anche tomografia computerizzata o tomografia assiale computerizzata.
Terapia adiuvante - trattamento dato dopo il primo trattamento per aumentare le possibilità di guarigione. La terapia adiuvante può includere la chemioterapia, la radioterapia, o la terapia ormonale.
Terapia laser - l'uso di un "potente" fascio di luce con lo scopo di uccidere le cellule del cancro.
Terapia palliativa - trattamento che ha lo scopo di alleviare i sintomi causati dal cancro in stadio avanzato. La terapia palliativa non altera il corso della malattia, ma può migliorare la qualità di vita.
Terapia sistemica - trattamento che usa sostanze che scorrono attraverso la circolazione del sangue, che raggiungono e influenzano il funzionamento delle cellule in tutto il corpo.
Terapia standard - trattamento correntemente accettato ed ampiamente usato per un certo tipo di cancro, basato sui risultati di ricerca passate.
Tessuto - aggregato di cellule simili che lavorano insieme per espletare una specifica funzione.
Test di laboratorio - procedura medica che esamina un campione di sangue, urina, o altre sostanza del corpo. I test possono aiutare a determinare una diagnosi, a pianificare la terapia, a controllare se il trattamento funziona, o a monitorare la malattia nel tempo.
Toracentesi - rimozione di fluido dalla cavità pleurica per mezzo di un ago inserito tra le costole.
Trachea - tubo che conduce l'aria dalla laringe ai polmoni.
Tumore - massa anormale di tessuto, risultato di un'eccessiva divisione cellulare. I tumori non hanno alcuna utilità per il funzionamento del corpo. Possono essere benigni (non cancerosi) o maligni (cancerosi).
Urina - fluido contenente acqua e sostanze di scarto. L'urina è prodotta dai reni, immagazzinata nella vescica, e rilasciata dal corpo attraverso l'uretra.
Vaso sanguigno - tubo attraverso il quale il sangue circola nel corpo. I vasi sanguigni includono una rete di arterie, arteriole, capillari, venule e vene.

Tavola dei collegamenti
http://cancer.gov/cancer_information/doc_pdq.aspx?version=0&summaryid=208_00039
http://www.cancer.gov/clinicaltrials
http://www.cancer.gov/
http://cissecure.nci.nih.gov/ncipubs
http://cancer.gov
http://cancer.gov/clinical_trials

 
     
  Prevenzione | Cosa devi sapere | Terapia del NSCLC | Terapia del SCLC