news

Come si legge su Wikipedia alla voce metodo scientifico, questo “… è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile. Esso consiste, da una parte, nella raccolta di evidenze empiriche attraverso l’osservazione e l’esperimento…”. Detto questo, la domanda successiva è: come si applica in medicina il metodo scientifico?…


Continua a Leggere »

[17 Mar 2013] Inibizione BRAF

La proteina BRAF è un membro della famiglia di proteinchinasi Raf cha agiscono a valle del sistema Ras e sono responsabili dell’attivazione del sistema MAPK, il quale a sua volta controlla la proliferazione cellulare.
Mutazioni del gene che controlla la produzione della proteina BRAF furono osservate per la prima volta in cellule di melanoma. Le mutazioni BRAF sono presenti solo nell’ 1-3% dei cancri del polmone non a piccole cellule (NSCLC).


Continua a Leggere »

[9 Mar 2013] Inibizione Mek

La regolazione Raf/Ras/Mek è un fenomeno chiave nello sviluppo del cancro al polmone. L’attivazione del sistema Ras e il successivo coinvolgimento del sistema Raf portano a una cascata di eventi, fra cui la fosforilazione (attivazione) del sistema Mek1/Mek2. L’insieme di questi sistemi comprende numerose molecole bersaglio, contro cui sono stati individuati nuovi, potenti farmaci mirati, alcuni dei quali già in sperimentazione umana.


Continua a Leggere »

[27 Feb 2013] Inibizione EGFR

La disregolazione EGFR (“Epidermal Growth Factor Receptor”, ovvero del recettore di crescita epidermoidale) è associata a prognosi peggiore nel cancro del polmone non a piccole cellule (NSCLC)(1). Anche se molti pazienti con mutazione EGFR beneficeranno di una terapia con inibitori della tirosinchinasi (TKI), si sa oggi che una parte di quella popolazione non ne beneficierà. I meccanismi già noti di resistenza ai farmaci ad azione TKI includono […]


Continua a Leggere »

Nonostante il significativo miglioramento dei risultati terapeutici ottenuti in alcuni pazienti altamente selezionati, sono già evidenti lo sviluppo di resistenze. La combinazione di più farmaci ad azione mirata potranno consentirci di superarle. Tuttavia, è più probabile che tali strategie consentiranno soltanto di ritardare l’inevitabile. Inoltre l’efficacia dei farmaci ad azione mirata, oggi disponibili, è limitata a piccoli sottogruppi di pazienti: nel complesso circa il 75% delle persone colpite da NSCLC non possono ancora giovarsi di una terapia personalizzata. Altri target sono necessari!!!


Continua a Leggere »

[12 Feb 2013] STATO DELL’ARTE

L’American Society of Clinical Oncology è l’associazione dei medici oncologi americani e, senza dubbio, la più autorevole al mondo. Il Journal of Clinical Oncology (JCO) ne è la rivista ufficiale. Può esser dunque interessante leggere questa premessa all’ultimo numero del JCO, interamente dedicato al cancro al polmone non a piccole cellule […]


Continua a Leggere »

Un importante documento scientifico, PER LA PRIMA VOLTA, raccomanda a tutti i medici che “abbiano un centro di screening di riferimento, purché qualificato e con ampia esperienza nel settore” di proporre la TAC del torace a basso dosaggio a tutti i loro pazienti che siano forti fumatori di età compresa fra i 55 e i 74 anni. […]


Continua a Leggere »

Paul Bunn Jr, MD, ricercatore del Cancer Center della Università del Colorado ha recentemente pubblicato una recensione sullo stato attuale della cura del cancro ai polmoni, che può essere considerata l’espressione più completa ed attuale della visione degli scienziati americani sull’argomento. […]


Continua a Leggere »