news

Radioterapia

Nella radioterapia, un fascio di radiazioni ad alta energia è diretto contro il tumore del polmone per fermarne o rallentarne la crescita. I raggi X, infatti, uccidono le cellule cancerogene. I medici, a volte, usano la radioterapia per alleviare i sintomi del tumore, come ad esempio il dolore scheletrico.

Uno sguardo più attento

La radioterapia è diretta verso una zona specifica del corpo e colpisce solo le cellule cancerogene di quell’area. La radioterapia odierna è più precisa che mai. Con i progressi avutisi nei dispositivi per osservare internamente l’organismo, i medici possono localizzare il tumore in modo più preciso e danneggiare meno i tessuti circostanti.

Come viene usata la radioterapia

La radioterapia può essere fatta:

  • Prima dell’intervento chirurgico, per ridurre le dimensioni del tumore.
  • Dopo l’intervento, per annientare le cellule cancerogene rimaste.
  • Al posto dell’intervento.

Se tu non sei abbastanza in salute per l’intervento chirurgico, il tuo medico può prescriverti sia la chemioterapia sia la radioterapia. La quantità di radiazioni che riceverai dipenderà da parecchi fattori, come ad esempio il tuo stato di salute generale e il tipo di tumore che hai.

Dosi giornaliere

Il tuo ciclo di radiazioni sarà organizzato in dosi giornaliere, affinché tu riceva la quantità maggiore possibile, senza che siano danneggiate le cellule normali. Dopo un trattamento di poche settimane, di solito, segue un breve periodo di riposo prima di un eventuale ciclo successivo.

Effetti collaterali

Come per la chemioterapia, ogni persona vive in maniera differente questa esperienza. Tu puoi non aver nessuno degli effetti collaterali citati qui sotto o solo qualcuno di essi. La reazione del tuo organismo alle radiazioni dipende da diversi fattori, tra cui la zona del tuo corpo trattata e il dosaggio delle radiazioni somministrate. Gli effetti collaterali delle radiazioni includono:

  • Irritazione della pelle e caduta dei capelli.
  • Affaticamento.
  • Gola secca o piagata.
  • Difficoltà di deglutizione.
  • Infiammazione e indolenzimento dei muscoli del torace o delle spalle.
  • Disturbi allo stomaco.

La vita dopo la terapia

Se il tumore del polmone è stato scoperto in maniera abbastanza precoce, la radioterapia può curare circa il 15-25% dei casi. Ma anche quando questo non si verifica, la radioterapia riveste un ruolo principale nel trattamento di molti pazienti.

Che cosa dovresti chiedere al tuo medico pneumoncologo sulla radioterapia

  • Quanto durerà il trattamento?
  • Quali differenze ci sono tra la chemioterapia e la radioterapia?
  • Potrò tornare a condurre una vita normale dopo la radioterapia?
  • Ci sono dei farmaci che aiutano ad attenuarne gli effetti collaterali?
  • Ci sono dei cibi più idonei alla radioterapia?
  • Come hanno reagito gli altri pazienti alla radioterapia?