news

Il fumo uccide anche loro…

Nello scorso mese di gennaio, ALCASE ha dato il suo patrocinio alla campagna “Il fumo uccide anche loro“, organizzata da Fnovi (Federazione nazionale ordini veterinari italiani) e indirizzata a proteggere dal fumo passivo dei loro padroni i piccoli animali domestico.

Il fumo passivo provoca danni, si sa. Oltre che negli esseri umani anche negli animali che vivono nelle case. I più a rischio sono i cani e i gatti.  I gatti, anche per l’abitudine di leccarsi il pelo, sul quale si depositano le sostanze nocive del fumo, e che così incorrono in tumori orali. Tra i cani le razze più a rischio sono quelle a muso lungo, più soggette a neoplasie delle cavità nasale, e quelle di piccola taglia, più predisposte a malattie cardiache e respiratorie.   Un altro pericolo è quello dalla possibilità che vengano inghiottiti i mozziconi di sigaretta lasciati in giro. Il fumo non risparmia nemmeno canarini e pappagalli, che possono ammalarsi di polmonite, spesso letale.

La campagna si è svolta principalmente a Milano, dove sono stati distribuiti manifesti e materiale informativo nelle strutture veterinarie del territorio dalla città metropolitana, anche per fornire ai fumatori un ulteriore motivo per smettere. Secondo uno studio della Henry Ford Health System di Detroit, infatti, se informato correttamente il 28,4 per cento dei fumatori proprietari di animali domestici cercherà di togliersi il vizio per tutelare il proprio amico quattro zampe.  Ed è per questo che ALCASE è stata lieta di offrire il proprio patrocinio.


Lascia il tuo commento