La storia di Tami…

Lung Cancer Alliance (LCA) è un’importante organizzazione americana dedicata alla lotta al cancro del polmone. Negli Stati Uniti, LCA sostiene e aiuta molti pazienti e le loro famiglie. Una di queste è Tami…
Un profondo grazie ad Elettra, che ne ha curato la traduzione in italiano del testo originale e ci ha permesso di condividerla con voi.


“Sono Tami e sono una sopravvissuta al cancro polmonare al IV stadio. Due anni fa, esattamente il 6 dicembre 2013, non conoscevo nulla di questa malattia, non sapevo nemmeno che il 20% delle 157.499 persone che ogni anno muoiono negli Stati Uniti a causa di un cancro al polmone appartengono alla categoria dei non-fumatori.
Mi recai dal medico perché avevo avvertito un dolore muscolare a destra. Mi sottoposi ad una lastra toracica che evidenziò una macchia sospetta. Il medico mi prescrisse una TAC che rivelò la natura della macchia: si trattava di un tumore polmonare metastatico, al IV stadio.
La notizia mi colse di sorpresa, io ero una non-fumatrice ed ero convinta che l’unico fattore di rischio per il l tumore del polmone fosse rappresentato dal fumo. Il mio medico mi confidò che se il tumore non fosse stato scoperto in quel frangente, mi sarebbe restato soltanto un anno di vita.
Al momento della diagnosi un amico mi disse “Non si tratta di una condanna a morte, al giorno d’oggi si può convivere con il cancro, così come succede con il diabete o l’artrite”. Per qualche inspiegabile motivo, questa sua affermazione mi ha permesso di guardare la cosa da un’altra prospettiva. Anziché compiangermi, decisi di passare all’azione.
Cosa potevo fare per aiutare gli altri e, di conseguenza, me stessa? Sono stata così fortunata da imbattermi in Lung Cancer Alliance (LCA), una organizzazione che si batte per i malati di tumore del polmone. LCA mi è servita da guida, supporto ed ispirazione durante questo mio viaggio. Sono consapevole del fatto che i soldi che io verso a

questa associazione sono destinati ad aiutare tutte le persone che sono state toccate da questa patologia, grazie ad un programma di ricerca e di supporto. La LCA è come una famiglia, non si tratta solo di finanziamenti, abbiamo a che fare con delle persone.
Quest’anno ho organizzato un torneo di tennis amatoriale che mi ha permesso di raccogliere 4000 $, inoltre ho preso parte alla marcia Lung Love Walk, a Houston, aiutando i fondatori ad aumentare la sensibilizzazione verso la malattia e ad incrementare le donazioni (abbiamo raccolto ben 90.000 $).
Ogni mattina mi alzo grata del nuovo giorno da vivere. Visto che ne ho l’opportunità, voglio fare qualsiasi cosa in mio potere per aiutare a debellare questa terribile malattia, per far sì che le future generazioni non siano più costrette a fronteggiarla. Sono grata a LCA che mi offre la possibilità di battermi per questa causa.
Ogni singolo dollaro che donerai in questo mese di dicembre avrà un impatto diretto su tutte quelle persone che, come me, sono state toccate dal cancro del polmone.”



Se qualcuno di voi pensasse che, nel suo piccolo, anche ALCASE serve “da guida, supporto ed ispirazione durante il viaggio [nella malattia], potrebbe darci forza con una donazione. Ogni singolo euro che sarà donato “avrà un impatto diretto su tutte quelle persone che, come Tami, sono state toccate dal cancro del polmone!!!…


Lascia il tuo commento