news

Sfumato addensamento parenchimale

Gentile Dott. le scrivo per avere spiegazioni in merito ad un referto TAC torace di mia madre, 60 anni non fumatrice. Da rx torace di routine per intervento alla cistifellea si notava un’opacità polmone sx da approfondire con TAC.

Referto della TAC: “sfumato addensamento parenchimale a livello del segmento basale ant. sx. Negli altri campi non si evidenziano zone di alterata densità parenchimale di significato patologico. Micronodulazioni linfonodali a livello del Barety e della finestra aorto-polmonare.”

Sono preoccupatissima….

La ringrazio anticipatamente per i suoi chiarimenti

R.D.L.


Cara amica,

potremmo tradurre il pensiero del radiologo così:

“Tutto a posto tranne la base del polmone sinistro dove c’è una opacità non normale. L’opacità è di difficile interpretazione radiologica, ma non presenta segni particolarmente sospetti per un tumore.  Rimando al medico curante la diagnosi del caso”.

Ed è giusto così: solo il medico curante o meglio (lo specialista pneumologo) sa se questa opacità era presente in precedenti TAC, conosce quali patologie polmonari ha o ha avuto in passato sua mamma, e quali sono i suoi fattori di rischio per alcune patologie polmonari.  Inoltre, è al corrente di eventuali sintomi e segni clinici presenti e delle altre patologie non polmonari che possano dare addensamenti polmonari sfumati.  Infine, soprattutto, può, sulla base dei suddetti dati, programmare una serie di accertamenti diagnostici, più o meno complessa, inclusi eventuali accertamenti cosidetti “invasivi” per una diagnosi cito-istologica…

In sostanza ci vuole un bravo medico di famiglia, eventualmente coadiuvato da un bravo pneumolgo.

Cordialmente,

G.F. Buccheri

PS. L’unico aggettivo che caratterizza, nel referto, l’addensamento (che di per se può essere tutto, tumore incluso) è: “sfumato”.  Questo aspetto si presenta raramente nei tumori, ed è, invece, tipico delle alveoliti la cui espressione più comune è la polmonite, anche virale.


Lascia il tuo commento