news

Ancora sui micronoduli polmonari…

Gentile Dottore,
mi permetto di chiederle un consiglio.

Sono un uomo di 78 anni, ex fumatore, nel giugno 2013 ho subito una lobectomia polmonare superiore dx per una lesione polmonare. In seguito non ho dovuto sostenere alcun trattamento ne di radio ne di chemioterapia in quanto, in sostanza, mi si faceva capire che si era intervenuti in tempo e la lobectomia effettuata sarebbe bastata a scongiurare possibili ricomparse future.
La TC torace con e senza contrasto che ho eseguito di controllo pochi giorni fa evidenzia quanto segue:
“In esiti di lobectomia superiore polmonare a destra si riconosce isolata puntiforme immagine nodulare in sede subpleurica lobare inferiore sinistra ad asse di 5 mm di difficile tipizzazione date le dimensioni e meritevole di stretto followup . Si segnalano due linfonodi ad assi di 8 mm in sede peribronchiale sottocarenale destra“.

La mia preoccupazione ovviamente e che si possa ripresentare una situazione che sinceramente credevo scongiurata. Per questo chiedo un suo parere.

La ringrazio e scusi per il disturbo.
Può tranquillamente pubblicare domanda e risposta anche sul forum di Alcase.

Cordiali saluti.
Roberto


Caro Roberto,

non so quale fosse lo stadio patologico della tua malattia, ma oggi (tranne che negli stadi inizialissimi: stadio Ia) è indicata sia la chemioterapia adjuvante post-operatoria che le cosidetta “neoadjuvante” prechirurgica.  Questo perchè si è notato che la chemioterapia associata all’intervento aumenta le probabiblità di guarigione definitiva di un 5% circa.  Ne abbiamo parlat oa lungo in un recente post sull’argomento: “Nuove e definitive prove a favore della chemioterapia preopreoperatoria“.   L’indicazione, tuttavia, vale per persone che si presentano in buone condizioni cliniche generali, senza importante co-morbidità (altre gravi patologie associate), e che non sono troppo avanti con l’età (in senso stretto, già i tuoi 78 anni ti pongono al di fuori di questa indicazione).

Nel tuo caso, perciò, la scelta dei tuoi medici di non sottoporti ad altre terapie post-operatorie non è assolutamente criticabile e tu avevi (ed hai) buone probabilità di guarire definitivamente (tanto maggiori, quanto minore era lo stadio patologico riscontrato a seguito dell’intervento).

Ciò detto, alcuni aspetti della tua TAC di controllo destano qualche preoccupazione, ed in particolare la “isolata puntiforme immagine nodulare in sede subpleurica lobare inferiore sinistra di 5 mm” e i due linfonodi (di diametro ancora normale, ma un pò “ingrossati”). Queste lesioni sono troppo piccole per essere studiate con PET (che non “vede” tumori di quelle dimesioni) o con altre indagini diagnostiche di tipo chirurgico (troppo invasive per un sospetto così piccolo di recidiva).

Dunque il consiglio è quello di fare un attento “follow-up”. In pratica, ti consiglierei:

  • fai richiedere la determinazione dei classici markers circolanti (CEA, Cyfra 21-1, NSE) e se questi sono negativi,
  • fai un controllo TC e ripeti i markers, fra 4-6 mesi. Se tutto negativo,
  • puoi stare ancor più tranquillo… Ma ripeti il tutto per almeno altre 4 volte (2 anni).
  • Non ti posso dare consigli validi in caso di positività di uno qualunque dei suddetti test di follow-up, perchè allora la situazione va rivalutata completamete.

    Spero di esserti stato utile. Cordialmente,

    Gianfranco Buccheri


    4 Responses to “Ancora sui micronoduli polmonari…”

    1. Valerio scrive:

      Preg.mo Dottore,
      il mio referto TC torace senza mdc dice: In corrispondenza della lingula è presente una piccola immagine nodulare, non calcifica, a margini netti e regolari, del diametro di circa 5 mm meritevole di controllo tra 3/4 mesi. Altri micronoduli di dimensioni inferiori, non significativi dal punto di vista dimensionale, presenti nel lobo medio e nei lobi inferioni. Non si osservano altre significative alterazioni della densità del parenchima polmonare. Pervie appaioni le vie aeree principali.Cavità pleuriche libere da versamento. Non tumefazioni linfonodali di significatpo patologico in sede mediastinica. Ho 51 anni e ho fumato da quando avevo 20 anni, mediamente 10 sigarette al giorno. Devo considerare grave il risultato di questa tac? Oltre al ricontrollo, mi consiglia di effettuare ulteriori tac su altre parti (addome,testa,ecc.)? o specifiche analisi? La ringrazio di cuore per la disponibilità.

    2. Caro amico,
      certamente il referto della tua TAC è da NON SOTTOVALUTARE, anche se al momento non permette una diagnosi univoca. Bisogna comprendere la natura di quei micro noduli e per far ciò ci vuole un buon pneumologo che indaghi su una serie di questioni cliniche, fra le quali: vi sono controlli TAC precedenti?..Hai mai sofferto di malattie respiratorie? Per quale ragione hai fatto la TAC? Avevi sintomi? Sei mai stato esposto per ragioni professionali a silice, asbesto, ecc..?..
      E poi bisogna ordinare degli ulteriori test diagnostici fra cui (ma solo a titolo di esempio) marcatori tumorali serici, controlli seriali TAC (come raccomandato dal tuo radiologo), eventualmente una PET…
      Come vedi, la questione è complessa e non va trascurata (ma non emotivamente ingigantita) e ripeto hai bisogno di affidarti ad un buon pneumologo.
      Di qua, io non posso fare di più…
      Cordialmente,
      Gianfranco Buccheri

    3. Valerio scrive:

      Grazie dottore; tra qualche giorno sarò da un pneumologo. Questa è la prima TAC, ho smesso di fumare e a 51 anni ho voluto fare questo controllo. Prima, negli anni, avevo fatto qualche radiografia. Nessun sintomo, lavoro in ufficio da sempre, mai nessuna esposizione tossica. Ho eseguito di recente una spirometria, marcher tumorali lo scorso anno (generici?) e la scorsa settimana per verifica tumore alla prostata;prova da sforzo,esami del sangue (sono donatore) tutto negativo.Soffro solo di esofagite da reflusso che negli anni ho mantenuto sotto controllo con gastroscopia, ma adesso tutto ok. Per quello che può dire, qualora la diagnosi fosse la peggiore, sono in tempo? Ho già riprenotato la tac tra 3 mesi. La ringrazio ancora di cuore della squisita disponibilità.

    4. Angela scrive:

      Salve sono una ragazza di 35 anni fumatrice e lavoro in campo sanitario. Ho fatto degli esami di controllo è sono positiva al quantiferon. Ho eseguito un rx torace risultato negativo. Ho fatto trascorrere troppo tempo…due giorni fa ho eseguito una tac al torace esito sconvolgente risulta ENFISEMA centrolobulare in entrambi i lobi superiori, bronchiolite respiratoria e presenza di sfumati micronoduli centrolobulari, più evidenti nei lobi superiori. Ho una paura pazzesca…si può parlare di TBC o tumori…cosa devo fare???
      aspettando una sua risposta la ringrazio di cuore.

    Lascia il tuo commento