13° Meeting Annuale della GLCC – Sydney, 26-27 ottobre 2013

Questo report del meeting della GLCC è costituito dai vari post pubblicati durante il suo stesso svolgimento su Facebook: https://www.facebook.com/alcase.italia.


Sydney, 26/10/13, ore 9.00.  Comincia il meeting della Global Lung Cancer Coalition (GLCC)

Viene presentata la nuova newsletter della GLCC… le attività di ciascuna organizzazione aderente alla GLCC, in corso e concluse nel 2012, oltre al bilancio finanziario a metà 2013.   Stato delle finanze: ottimo!…

Vengono poi presentati i risultati di un sondaggio mondiale, ordinato dalla GLCC, sulle conoscenza del cancro del polmone e delle sue problematiche…
RISULTATI: C’ è una diffusa ignoranza dei sintomi e delle opzioni terapeutiche del cancro al polmone, non solo fra la gente comune, ma anche fra i MEDICI di famiglia.
Francamente, c’è lo aspettavamo!…  Gli organizzatori del sondaggio (la Ipsos MORI) hanno però verificato un lieve miglioramento negli anni della conoscenza dei sintomi.

Vergogna! In una statistica internazionale risulta che il numero di informazioni sul cancro del polmone (pagine dedicate) in Italia non è nemmeno 1/100 di quelle inglesi!!!

Ancora sul sondaggio Ipsos MORI sulla conoscenza dei sintomi e segni del cancro al polmone nel mondo (17.000 interviste)… Da notare: 1/4 degli intervistati NON conosce alcune sintomo!… Esattamente il 21% delle persone intervistate in tutto il mondo (con un range che va dal 47% dell’ EgittUn pò mo al 7% dei Francesi.  Un pò meno bene dei francesi, anche la maggior parte degli italiani sono a conoscenza di almeno un sintomo del cancro al polmone (89%).

La 2^ giornata del GLCC è dedicata alle iniziative per i pazienti e alle nuove scoperte delle BIG Pharma. Inutile nasconderlo, nel bene è nel male se qualcosa si muove per le persone colpite da cancro al polmone, e’ grazie ai loro investimenti (e alla loro sete di guadagno…).

Iniziamo con la Boheringer-Ingelheim, che ha sviluppato una campagna chiamata “Listening Campaign”, la campagna d’ascolto basata su un sito Internet, che dovrebbe essere lanciata una volta ottenuta la nostra approvazione (cioè, quella della GLCC)… Viene presentato un esempio della pagina WEB di navigazione nella Listening Campaign… Molto semplice e intuitiva: potrà avere successo, però, solo se milioni di persone nel mondo vorranno interagire (noi pensiamo…). Raggiungere tutti, questa sarà, come sempre, la sfida!… Fra l’altro la Boehringer pensa di tradurla in diverse lingue, fra cui l’italiano.

Poi, è la volta della GSK che presenta il suo studio in corso (MAGRIT III) con il suo vaccino MAGE-A3, come terapia “adiuvante” (post-chirurgica) del NSCLC operato. I risultati definitivi nei prossimi mesi…

Il GLCC meeting con le case farmaceutiche continua.  Questa  è la la volta della Pfizer con CRIZOTINIB, DACOMITINB ed altre nuove molecole in corso di studio…

Si è poi discusso di LDK378 della Novartis, un ALK inibitore che, alle dosi di 450-700 mg, dà ottime e durature risposte obiettive nei pazienti con NSCLC resistenti al crizotinib.  Presto verrà approvato dalla FDA americana per l’uso terapeutico…

L’ultimo incontro del giorno (che chiude il GLCC meeting) è con la Roche.
La multinazionale svizzera ci presenta moltissimi nuovi farmaci (vedi pipeline), pronti per la sperimentazioni clinica, i quali agiscono in 3 direzioni: 1.) blocco dei segnali di crescita cellulari, 2.) attacco alle strutture esterne alle cellule che ne sostengono la vita (es. i vasi arteriosi), 3.) potenziamento del sistema immunitario (vaccini)…
Loro stanno pensando a un sistema integrato di attacco al tumore con più farmaci e non trascurano il fatto che, senza una valida diagnostica dei marcatori genetici del tumore, è impossibile usare quei farmaci in maniera praticamente efficace.

Il GLCC meeting termina alle 18.00 del 27/10/12 e quella che segue è la foto di gruppo scatta subito dopo alla cena di commiato:

Boves, 15-1-14

Riceviamo oggi il report ufficiale del meeting, che pubblichiamo per chi fosse interessato.

Clicca qui: GLCC Meeting Report 2013


Lascia il tuo commento