news

Conoscenza dei sintomi del cancro ai polmoni: SONDAGGIO INTERNAZIONALE

COMUNICATO STAMPA

A LIVELLO PLANETARIO E’ INACCETTABILMENTE DIFFUSA L’IGNORANZA DEI SINTOMI DEL CANCRO AI POLMONI (MA L’ITALIA VA MEGLIO…)

Più di una persona su cinque non è in grado di nominare alcun sintomo del tumore al polmone rivela un sondaggio internazionale.

La ricerca, che è stata effettuata da Ipsos MORI per conto della Global Lung Cancer Coalition, ha indagato la conosenza dei sintomi del cancro del polmone e la prevalenza dei fumatori in 21 paesi.

I ricercatori hanno scoperto che, complessivamente, il 23% delle persone intervistate non è in grado di nominare alcun sintomo di una malattia che uccide 1,37 milioni di persone nel mondo ogni anno.(1)

In confronto con gli altri paesi presi in esame, gli italiani sono risultati terzi nella prevalenza di non fumatori (60 %), principalmente a causa della componente femminile della popolazione (il 68 % delle donne non aveva mai fumato rispetto al 51 % degli uomini ). A differenza di altri paesi, in Italia, una tosse che non va via è il sintomo più frequentemente riconosciuto come espressione della presenza di un cancro al polmone (32 %), dopo la dispnea (42 %). La stragrande maggioranza degli italiani erano a conoscenza di almeno un sintomo (solo il 11 % non sapeva nominarne alcuno ), contro il 23% degli intervistati a livello globale.

Il dottor Gianfranco Buccheri, direttore di ALCASE Italia e membro fondatore della Global Lung Cancer Coalition, ha detto: “I ​​pazienti sono spesso diagnosticati di cancro al polmone in una fase molto avanzata della malattia, quando il trattamento radicale non è più possibile. Se riuscissimo ad ottenere una diagnosi precoce, saremmo in grado di curarli più efficacemente e di salvare molte vite umane. Ecco perché essere a conoscenza dei sintomi è così importante.” ed ha aggiunto “E ‘scioccante pensare che quasi un quarto delle persone nel mondo non è in grado di nominare alcun sintomo del cancro ai polmoni. I governi e le organizzazioni sanitarie di tutto il mondo dovrebbero rendersi conto di quanto importante sia adottare misure capaci di aumentare la nonoscenza del cancro al polmone nei loro rispettivi paesi.“.

Il sondaggio ha rilevato che l’ignoranza dei sintomi del cancro del polmone varia tra i diversi paesi.
Gli intervistati egiziani (48 %) , argentini (42 %) , messicani (35%) e portoghesi (33% ) sono quelli che più di tutti dimostrano di ignoare i sintomi del cancro ai polmoni. All’estremità opposta dello spettro, vengono i francesi (7%), gli irlandesi (9%) e gli italiani (11%).

Nel complesso , la dispnea è il sintomo più comunemente identificato (globalmente, il 41% degli intervistati la ha menzionato ), ma una percentuale analoga di intervistati ha identificato la tosse (39 % in media).(2)
In Australia e in Gran Bretagna, i fumatori sono meno consapevoli dei sintomi del cancro al polmone rispetto agli ex-fumatori e alle persone che non hanno mai fumato. In tre paesi (Francia, Irlanda e Portogallo ), i fumatori sembrano avere una maggiore conoscenza dei sintomi.

* FINE *


NOTE TECNICHE

  • Un range di 500 e 1204 (mediamente 1000) persone sono state intervistate in ciascun paese, sia direttamente che per telefono (indagine omnibus), tra il mese di giugno e il mese di agosto del 2013. I dati sono stati ponderati al profilo della popolazione di ogni paese.
  • L’ indagine è stata condotta in: Argentina , Australia, Bulgaria , Canada, Danimarca , Egitto, Francia , Germania, Gran Bretagna , Irlanda , Italia, Giappone , Messico , Norvegia, Portogallo , Slovenia , Spagna , Svezia , Svizzera, Paesi Bassi e Stati Uniti.
  • Per scaricare il documento originale (in lingua inglese), seguire il link del documento:

  • Per ulteriori informazioni, si prega di contattare il Dr. Gianfranco Buccheri al numero di rete fissa: 0171 380993, e-mail: buccheri@alcase.it.

  • Sulla Global Lung Cancer Coalition ( GLCC ):  fondata nel 2001, la Global Lung Cancer Coalition ( GLCC ) è una federazione internazionale di organizzazioni di pazienti dedicate a supportare le esigenze dei pazienti affetti da cancro del polmone. Per maggiori informazioni: www.lungcancercoalition.org
  • Su ALCASE Italia:  fondata nel 1998, e gemellata con l’americana ALCASE (attualmente nota come “Lung Cancer Alliance”: www.lungcanceralliance.org ), ALCASE Italia è stata la prima organizzazione no-profit italiana a dedicarsi ESCLUSIVAMENTE al cancro al polmone, per quelli che sono i suoi aspetti sociali (prevenzione) ed individuali (supporto e sostegno alle persone colpite e i loro familiari). ALCASE è acronimo inglese di Alliance for Lung Cancer Advocacy, Support and Education.  Maggiori informazioni: http://www.alcase.it/chi-siamo/

Lascia il tuo commento