Alla faccia della diagnosi precoce!…

Carissimi dottori, spero leggiate la mia mail.vi racconto la mia storia. L’anno scorso, giugno 2012, mi sveglio una mattina e ho l’impressione di vedere due macchioline di sangue nella saliva, la prima cosa che faccio e’ un rx del torace, da cui non si evince nulla di anormale, mi reco dal mio medico curante x spiegargli la cosa, mi dice che il torace ‘ e’ sufficiente,in quanto secondo lui non ho nulla, dopo alcuni giorni le macchioline si ripresentano, dietro mia insistenza il mio medico mi prescrive tac alta risoluzione del torace senza mdc, esito del tutto confortante tutto negativo, niente di niente, io non contento interpello una broncologa, x eventuale broncoscopia questi vistz la tac si fa una risata e mi manda via ,dicendo che non c’erano i presupposti x fare l’esame.Mi rivolgo a uno pneumologo, mi dice la stessa cosa, pero’ quest’ultimo mi consiglia di fare una ltro rx a settembre quando tornavo dalle vacanze, io lo pratico ,con esito negativo.A dicembre un pomeriggio , mentre ero disteso sul divano,ho un colpo di tosse, raschio la gola, per cacciare l’espettorato, e mi ritrovo la bocca con del sangue, la mattina pratico altro rx torace nulla di che, tutto nella norma.Premetto che a giugno ho praticato anche una laringoscopia con esito negativo.Non sono fumatore, nella mia vita in passato ho fumato, a periodi ma mai piu di un 10 ,15 al giorno, adesso sono 17 anni che non fumo piou, eccetto qualche volta dopo pranzo o quando ceno con amici, ho 50 anni, mio padre e’ deceduto x cancro del polmone nel 1996 a 75 anni, e aveva smesso da quasi 5 anni, lui si che era un gran fumatore. Vi chiedo se c’e’ qualche tipo di prevenzione che io possa fare, senza interpellare il mio medico curante che dice che sono ipocondriaco e depresso.Vi chiedo se sarebbe corretto fare una tac alta risoluzione del torace oppure una spirale?? quale e’ meglio?? quale da meno radiazioni??Quale e’ la piu efficace, oppure se basta un semplice rx torace ?? Non so piu che fare, in attesa di una vostra risposta .Gennaro Salatiello

Caro Gennaro, grazie, innanzitutto, per la tua storia che è esemplificativa della difficoltà di fare una diagnosi precoce … Ma anche del fatto che molti medici di questa non si fanno alcun problema e, se non fosse, per qualche “ipocondriaco” non la farebbero mai!…

Tu, Gennaro, non rientri ancora nei parametri “validati” per lo screening, ma hai molti fattori di rischio (familiarità, sintomi altamente sospetti, ecc..) per cui ti consiglieri di farlo comunque lo screening. Come?… Va fatto con una TAC spirale una volta l’anno, anche in assenza di sintomi.

Oltre questo, c’è il problema della mancata diagnosi eziologica del tuo espettorato emoftoico che, invece, DEVE essere chiarito.  Come?… Io direi di ripetere un TAC spirale e, se questa, non chiarisce la diagnosi, tornare dalla pneumologa (o qualche altro specialista più disposto ad “ascoltare”..) e convincerla a fare una broncoscopia. Devo dirti che, in certi casi, neanche questa è risolutiva e bisognerebbe fare una broncoscopia a autoflorescenza (http://www.ospedaleniguarda.it/content/news/CANCRO-AL-POLMONE-BR-la-fluorescenza-per-diagnosi-sempre-piu-precoci.html) per essere più sicuri, nell’escludere un tumore in uno stadio molto iniziale… Comunque, almeno, una broncoscopia, in un buon centro diagnostico, andrebbe fatta in caso di negatività  della TAC spirale.  Un’altra cosa che ti posso consigliare e’ di far richiedere semplici determinazioni dei marcatori tumorali nel sangue (CEA e CYFRA 21-1), che dovrebbero essere negativi per… dormire tranquilli!!

In conclusione, cerca di far fare TAC spirale e markers tumorali, oltre alla broncoscopia (possibilmente in autofluorescenza) se  i due primi 2 test fossero negativi. Poi continua con una TAC spirale all’anno, come parte del tuo normale screening, in caso di negatività anche della broncoscopia.

Chiaro?…

Cordialmente,

Gianfranco Buccheri

PS. Non far fare lastre del torace (inutili e dannose) per la diagnosi precoce.  Neanche la TAC ad alta risoluzione è indicata nel tuo caso (usata per altre malattie polmonari, come l’enfisema..).


3 Responses to “Alla faccia della diagnosi precoce!…”

  1. Genny scrive:

    Caro Dottor Buccheri,seguiro’ il suo consiglio, ma mi chiedo ad oggi dopo un anno e piu dagli ultimi episodi, mi chiedo se fosse stato qualche problema serio,a quest’ora sarei ancora trai i viventi???????Quei sintomi che ho notato piu di un anno fa, non li trovo piu, all’epoca particai anche una spirometria con esito negativo,l’unico disturbo e’ la gola sempre arrossata, dovuta a detta del mio medico curante dal reflusso gastroesofageo che soffro da anni, La tac spirale e’ basso contenuto di raggi??????, circa un mese fa ho prsticato una tac alla regione lombare x un ernia al disco, posso ripeterla, non rischi qualche malattia da raggi?????distinti saluti Genny

  2. Caro Genny,
    Hai ragione. Se avessi avuto un problema serio… saresti nei guai!… Infatti, spesso succede.
    Non tutti i medici ne soffrono, ma certo fra alcuni di essi vi è una certa dose di superficialità…
    Infine, per quello che mi chiedi, la TAC spirale è a basso contenuto di radiazioni ed è per quello che è consigliata nello screening.
    Ciao,
    Gianfranco Buccheri

  3. genny scrive:

    Caro Doc, la ringrazio x la risposta, come sempre esaustiva. Se ho praticato tac hcrt e’ perche mi e’ stata prescritta dal mio medico curante, che mi disse che era molto precisa, nell’esplorare il campo polmonare nei minimi particolari, cosa che poi ho trovato conferma sui vari siti internet, i toraci quelli si, che li ho fatti di testa mia, sbagliando e’ indubbio cio’. Seguiro’ il suo consiglio far’ una tac spirale. La saluto e La ringrazio x il tempo che mi ha concesso con le sue risposte, spero di non averla distolta da impegni piu importanti, e, con le mie ansie e paure. saluti Genny

Lascia il tuo commento