news

Noduli polmonari e tempi di intervento…

Salve, gentili Dottori.

Mio zio ha 48 anni, ha fumato dai 20 anni fino a quando ha scoperto la malattia.  Fa il camionista, quindi è abbastanza sedentario, e anche un pò sovrappeso (89kg per 171 cm).   Il 15/03/2013 gli è stato diagnosticato un nodulo polmonare di 2,3 cm. E’ stato ricoverato in ospedale, dove hanno fatto tutti i controlli ed è stato dimesso il 06/04/2013, in attesa di lobectomia al polmone sinistro.  Ora, hanno chiamato mio zio e hanno fissato l’intervento per il giorno 03/06/2013.

Mi chiedo:

  • quali speraze di vita avrà mio zio?
  • è possibile che si aspetti cosi tanto?
  • tutto questo tempo non fa si che la situazione peggiori in modo irrimediabile? Siamo confusi e anche molto stressati psicologicamente perché l’ospedale aveva programmato l’intervento per il 16 maggio poi lo hanno chiamato e spostato al 23 maggio e infine lo hanno richiamato e spostato al 3 giugno.  Questi slittamenti aumentano l’ansia in maniera considerevole.

Grazie grazie per l’eventuale risposta.

L.P.

Caro amico,

non posso rispondere al tuo primo quesito in maniera certa e definitiva perchè mi mancano una serie di informazioni che derivano dai “controlli” che i tuoi medici hanno fatto in ospedale e, fra l’altro, non so neanche se questi controlli siano completi ed esaustivi (ad esempio, è stata fatta una TAC-PET total body?… C’è un esame citologico o istologico a supporto di una diagnosi o questa è semplicemente clinica?… sono stati fatti i marcatori serici di tumore del tipo CEA e Cyfra 21-1?…).  Posso però dirti che se tutti i citati accertamenti clinici sono stati fatti e sono negativi per una eventuale disseminazione a distanza della malattia neoplastica, la prognosi dovrebbe essere abbastanza buona (diciamo… probabilità di guarigione definitiva intorno all’80%, anche nella peggiore delle ipotesi: quella del tumore al polmone).

Alle tue successive domande devo risponderti con assoluta franchezza che tempi lunghi per un nodulo polmonare -sospetto per un tumore del polmone o accertato come tale-  sono possibili SOLO se l’organizzazzione sanitaria è gravemente SUB-OTTIMALE.  L’intervento per tumore al polmone, infatti, non dovrebbe mai essere procastinato oltre un mese dalla sua indicazione diagnostica e/o terapeutica.  E un mese è già un tempo molto lungo perchè i tumori polmonari più aggressivi (speriamo che quello di tuo zio non lo sia!) possono persino raddoppiare il proprio volume in 33 giorni…

Cosa consigliarti?… Ormai mancano meno di 10 giorni alla data dell’intervento (sperando sempre che non lo rimandino ancora..) e sarebbe difficile, a questo punto, far prima rivolgendosi ad un altro cento.  Se ci dovessero essere, tuttavia, ulteriori ritardi o anche solo un accenno a ritardare ancora, provate a fare la” voce grossa”: i sanitari, quando sanno di essere in torto e vedono la controparte decisa nel chiedere il rispetto dei propri diritti, diventano improvvisamente ragionavoli e concilianti…

Cordialmente,

Gianfranco Buccheri

Il direttore Medico di ALCASE

Il Dr. Buccheri e la skyline di Hong Kong (2010 GLCC meeting)


One Response to “Noduli polmonari e tempi di intervento…”

  1. Salve, Cosimo.
    Abbiamo inoltrato per e-mail il tuo commento al sig. L.P. Non possiamo pubblicarlo perchè -nel frattempo- abbiamo ricevuto la richiesta dallo stesso L.P. di eliminare da questo post ogni riferimento all’ospedale in cui lo zio è stato ricoverato…

Lascia il tuo commento