news

Noduli polmonari. Che fare?…

Egregio Dottore

Le chiedo un veloce consiglio in merito a TC TORACE CON E SENZA CONTRASTO da me eseguita.

” Formazione nodulare a margini spiculati con diametro massimo di circa 15 mm è riconoscibile in sede subpleurica posteriore a lobo superiore di destra, reperto suggestivo per la natura eteroproduttiva che necessita inquadramento diagnostico dedicato”

La mia  domanda è: si parla già per certo di carcinoma polmonare e se sì a che livelli o bisognerà aspettare le successive verifiche che mi hanno prescritto?

Sono un uomo di 77 anni per 50 anni fumatore.

La ringrazio e scusi per il disturbo

R.

Gentile signore,

le rispondo direttamente e francamente: non si tratta -PER CERTO-  di cancro, che purtroppo però è assai probabile.  Per le caratteristiche radiologiche descritte (“margini spiculati”), per la sua età, e per la sua storia personale di forte fumatore.  Naturalmente, bisogna arrivare alla certezza che si tratti di un tumore ed è importante arrivare alla sua tipizzazzione istologica e biomolecolare, oltre che alla definizione della sua estensione locale e a distanza (stadio di malattia).  Questo non solo per la prognosi, ma anche e, soprattutto, per la terapia.

Le raccomando:

  1. di scovare nel suo passato, anche lontano, eventuali precedenti lastre e TAC del torace, al fine di confrontarle alla ultima TAC;
  2. predisporsi ad sopportare una serie di accertamenti alcuni dei quali non molto piacevoli (broncoscopia e biposie; forse anche una agobiopsia toracica e non solo..);
  3. controllare che i suoi medici richiedano la tipizzazzione per le principali mutazioni genetiche curabili farmacologicamente (stato EGFR e ALK);
  4. consultare la nostra guida medici eccellenti d’Italia (nel caso non si senta completamente soddisfatto di chi la ha in cura attualmente).

Infine, prima di salutarla, un’ultimo commento alla sua TAC, che le farà certamente piacere leggere.  C’è una buona possibilità, e io glieolo auguro di cuore, che il suo tumore sia ancora in uno stadio molto iniziale.  Ciò le consentirebbe di farsi operare con successo (nonostante l’età) e le aprirebbe la strada per una guarigione definitiva…

Cordialmente,

Gianfranco Buccheri

Il Dr. Gianfranco Buccheri a Sydney in occasione del 15° Congresso Mondiale sul Cancro del Polmone


101 Responses to “Noduli polmonari. Che fare?…”

  1. Cara Chiara,
    non posso esserne certo, ovviamente, perché dovrei vedere la radiografica, visitarti e approfondire la tua storia clinica personale… Tuttavia, posso dirti che è molto probabile che si dovrà fare una TAC, magari già con mezzo di contrasto, di torace e addome superiore. Poi, si vedrà.
    Questa non è una diagnosi, ma semplicemente il fatto che, in questo genere di cose, va approfondito ogni possibile reperto dubbio.
    Cordialmente,
    Gianfranco

Lascia il tuo commento