news

Amsterdam ospita la 14° Conferenza Mondiale sul Cancro del Polmone (WCLC 2011)

Photo of Amsterdam Canal

E’ stata inaugurata, il 3-7-11, ad Amsterdam,  la 14° Conferenza Mondiale su Cancro del Polmone (World Conference on Lung Cancer, WCLC 2011).  Chiuderà i battenti oggi, 7 luglio.  La WCLC è organizzata, con cadenza biennale, e con regolare rotazione fra i 4 continenti abitati, nelle più grandi e belle capitali del mondo.  Nel 2009 l’ultima WCLC fu realizzata in Hong Kong e si sposterà a Sydney nel 2013…

Le conferenze mondiali sul cancro del polmone sono organizzate dalla International Association for Lung Cancer Study (IASLC), che ha sede a  Denver in Colorado (U.S.A.) ed è  l’unica organizzazione a livello globale che sia esclusivamente dedicata allo studio di questa grave froma di cancro.  La IASLC, fondata nel 1972, raccoglie migliaia di specialisti da tutto il mondo e  si occupa di epidemiologia, prevenzione, biologia, screening, diagnosi precoce, valutazione clinica, terapia e di ogni altro aspetto medico che riguardi il cancro del polmone.  E lo fa anche attraverso una propria rivista scientifica, il Journal of Thoracic Oncology, che gode di un grosso impact factor fra le riviste mediche specializzate.

Questi i numeri di quest’anno:

  • 2692 i membri della IASL al 2011;
  • oltre 6800 partecipanti al congresso;
  • oltre 90 i paesi rappresentati;
  • 1880 il lavori scientifici che verranno discussi durante le 5 giornate;

Questi i principali temi, molti dei quali verranno ripresi in uno o due articoli specificamente dedicati:

  • terapia personalizzata con i nuovi farmaci mirati;
  • nuovi metodi per selezionare i pazienti per la terapia personalizzata che si basano sull’istologia, ma anche sulla determinazione dei recettori in vivo per alcuni farmaci;
  • beneficio degli investimenti nelle strutture di cura e di una loro più efficace organizzazione;
  • screening mediante TC spirale.

Per chi volesse approfondire alcuni di questi temi rimandiamo ai seguenti articoli:

    • Un esame non invasivo potrebbe predire la sensibilità al Tarceva ®. La scintigrafia PET con [11C]erlotinib sembra essere in grado di identificare i tumori del polmone sensibili al Tarceva ®.  Una tecnica di immagine non invasiva, la scintigrafia PET, potrebbe identificare i tumori polmonari che meglio rispondono agli inibitori della tirosinchinasi (TKI), incluso il Tarceva ®, consentendo agli oncologi clinici di meglio [...]
    • Per i malati di cancro al polmone, il beneficio delle nuove terapie è tangibile. La radioterapia stereotassica potrebbe migliorare la sopravvivenza degli anziani affetti da cancro del polmone Un nuovo sviluppo terapeutico per il cancro del polmone in fase iniziale,  la radioterapia stereotassica (1) toracica con intenti ablativi (RSA) , potrebbe produrre grandi benefici di sopravvivenza nei pazienti anziani,  secondo un’ampio studio epidemiologico olandese presentato [...]
    • Investimenti pubblici ed efficacia dei servizi di chirurgia toracica: una relazione assai stretta. Nel Regno Unito, l’aumento degli investimenti nelle unità di chirurgia toracica si è dimostrato strettamente correlato con la percentuale di resezione chirurgica del cancro del polmone Un aumentato investimento pubblico nei servizi di chirurgia toracica può portare a un significativo aumento nella percentuale di resezioni chirurgiche del cancro ai polmoni, sulla [...]
    • Screening di massa per il cancro al polmone: cosa dicono gli esperti. SCREENING DI MASSA PER IL TUMORE AL POLMONE LA POSIZIONE DEGLI ESPERTI DELLA IASLC E’ STATA COMUNICATA ALLA STAMPA A MARGINE DELLA 14° CONFERENZA MONDIALE SUL CANCRO DEL POLMONE Al 14° congresso mondiale sul cancro del polmone, i massimi esperti della Internalional Association for Lung Cancer Study (IASLC), facendo seguito all’importante [...]
    • Lo studio EURTAC apre la strada a una nuova indicazione terapeutica per il Tarceva ®. L’Erlotinib (Tarceva®) potrebbe doppiare il beneficio della chemioterapia La terapia con Erlotinib raddoppia la sopravvivenza libera da progressione di malattia ottenibile con chemioterapia di prima linea (1), trattamento standard per i pazienti con cancro del polmone non a piccole cellule (2) avanzato e mutazione attivante del fattore di crescita epidermoidale (EGFR). [...]

Gianfranco Buccheri

il Dr. Buccheri all’ingresso del Conference Center di Amsterdam



Lascia il tuo commento