news

Poesia: il Medico

Roma, 31-1-2009

Sperando che sia gradita, invio una mia poesia dal titolo “Il Medico” con relativa presentazione. Con questa poesia, ho voluto sottolineare quanto è importante il rapporto umano, in particolar modo con persone affette da malattie irreversibili o anziane, con la speranza che faccia riflettere tutti gli operatori sanitari sull’importanza di considerare il malato nella sua personalità e non esclusivamente come patologia da curare. Mi auguro che questo messaggio, anche per mezzo della poesia, venga divulgato il più possibile…

Fabrizio Di Croce


Presentazione della poesia “Il Medico”

Il 16 dicembre 2008, accompagnavo mio padre, affetto da neoplasia polmonare, alla prima seduta di chemioterapia. Durante l’attesa, trovavo l’ispirazione per scrivere una poesia osservando il comportamento dei medici del reparto di radioterapia oncologica, i quali oltre la loro elevata professionalità mostravano naturale attenzione per i rapporti umani con i pazienti e loro familiari, trasmettendogli serenità e considerazione grazie a gesti molto semplici quanto importanti: un sorriso, un buongiorno, chiamarli per nome ecc. ecc. . Con questa poesia ho voluto sottolineare quanto è importante il rapporto umano, in particolar modo con le persone affette da malattie irreversibili o anziane, con la speranza che faccia riflettere tutti gli operatori sanitari sull’importanza di considerare il malato nella sua personalità e non esclusivamente come patologia da curare.

Autore: Fabrizio Di Croce, nato a Roma nel 1970, laureato in “Scienze dell’Amministrazione”, in “Scienze politiche, sociali ed internazionali” e laureando in “Politiche delle relazioni internazionali”.

Fabrizio Di Croce


Lascia il tuo commento