Sulla scarsa affidabilità di certi divulgatori scientifici…

Recentemente, sono comparsi diversi articoli sul WEB -alcuni facenti capo a fonti giornalistiche normalmente assai attendibili come l’ANSA (Cancro ai polmoni, le unghie dei piedi sono una spia)-, che, con grande enfasi, ci informano che… basta controllarsi le unghie dei piedi per scoprirsi un cancro del polmone o addirittura per prevenirlo!

Eccone un piccolo campionario:  Prevenire cancro ai polmoni, controlla le unghie dei piedi ; Tumore al polmone: la spia nell’unghia dei piedi? ; Tumore al polmone: le unghie dei piedi ne indicano il rischio … ; Il rischio di cancro al polmone si scopre dai piedi ; LE UNGHIE DEI PIEDI SVELANO RISCHIO CANCRO AI POLMONI ; TUMORI: UNGHIE PIEDI POSSONO PREDIRE CANCRO POLMONE

In realtà, non basta guardarsi le unghie dei piedi (secondo lo studio americano cui fanno riferimento i succitati articoli), ma bisogna farsi misurare in laboratorio il livello di nicotina dell’unghia dell’alluce.  E ciò non per scoprire un cancro del polmone, nè tanto meno prevenirlo, ma solo per avere una valutazione più obiettiva del rischio di sviluppare il cancro al polmone… (rispetto alla valutazione che normalmente viene fatta sulla base del dato anamnestico-quantitativo di abitudine al fumo).

In effetti, nello studio in questione (il cui report può essere letto per intero registrandosi al sito dell’American Journal of Epidemiology alla pagina: http://aje.oxfordjournals.org/content/early/2011/03/01/aje.kwq446.abstract), si parla di “livelli di nicotina” e di “rischio di cancro al polmone”.  Ecco l’abstract originale degli autori americani:

Toenail Nicotine Level as a Novel Biomarker for Lung Cancer Risk. The objective of this US study was to assess the association of toenail nicotine level as a novel biomarker with lung cancer risk independent of reported smoking history. A nested case-control study of 210 male lung cancer cases and 630 matched controls aged 40–75 years participating in the Health Professionals Follow-up Study was conducted. Toenail samples collected in 1987 were analyzed for nicotine levels, and incident lung cancer cases were diagnosed between 1988 and 2000. Mean toenail nicotine level among cases was 0.95 ng/mg compared with 0.25 ng/mg among controls (P < 0.0001). In univariate analyses, the relative risk of lung cancer for the highest versus lowest quintiles of toenail nicotine level was 10.50 (95% confidence interval: 5.61, 19.64; P for trend < 0.0001). When the authors adjusted for pack-years from reported smoking history in multivariate analyses, the relative risk for toenail nicotine levels in the highest quintile was still significant in predicting lung cancer risk: 3.57 (95% confidence interval: 1.73, 7.37; P for trend < 0.0001). In conclusion, the toenail nicotine biomarker was found to be a strong predictor of lung cancer independent of smoking history, suggesting that the adverse effects of cigarette smoke may be underestimated in studies based on smoking history only.

Dunque: un’ informazione erronea, sensazionalistica, che ingenera false speranze o credenze! Il web è certamente molto utile nella ricerca di notizie ed informazioni, ma… solo se si fa molta attenzione!!!…

Gianfranco Buccheri

PS. dimenticavo… E’ invece vero che qualche volta le unghie dei piedi (e delle mani) possono essere una spia di un cancro al polmone…  Ma, in questo caso, la nicotina non c’entra un bel niente ed il laboratorio non serve (basta guardarsi davvero!) e, soprattutto, lo scopritore non è un medico americano, ma un certo… IPPOCRATE, nato a Kos, in Grecia, nel 460 a.c., che descrisse una alterazione delle dita “a bacchetta di tamburo” (con le unghie che assumano un aspetto “a vetrino d’orologio”), che oggi va sotto il nome di dita ippocratiche

Per chi fosse interessato all’argomento e più in generale a come riconoscere in anticipo un cancro del polmone conoscendone i sintomi e le manifestazioni, raccomandiamo la visione del nostro video: http://www.youtube.com/watch?v=dchYTLgPx7E


Lascia il tuo commento